Latest News

K2 Capital lancia i primi utility token del settore immobiliare

In un’intervista esclusiva Augusto Vecchi, fondatore e CEO del portale di crowdfunding immobiliare Italy-Crowd, spiega tutti i dettagli dell’innovativa operazione

 

“I tempi sono ormai maturi per iniziare a creare una community italiana che possegga token legati al settore immobiliare”. Così Augusto Vecchi, ceo di K2 Capital, fintech ligure che permette alle aziende di tokenizzare i propri asset attraverso la tecnologia blockchain, ha annunciato in esclusiva a Crowdfunding Buzz il lancio dei primi utility token del settore immobiliare in Italia. I token saranno emesso da K2 Capital per conto di Italy Crowd, piattaforma di crowdfunding immobiliare italiana. La notizia era attesa: nel giugno scorso Vecchi aveva infatti anticipato sempre su queste colonne l’imminente lancio della tokenizzazione immobiliare.

L’iniziativa “Richiedi i primi utility token italiani del mercato immobiliare” è suddivisa in tre fasi: la prima, che terminerà il 28 febbraio 2022,  permette di opzionare 6 utility token di Italy Crowd, semplicemente compilando il modulo di richiesta, che non prevede alcun vincolo o impegno successivo. La seconda fase, che durerà qualche mese, è caratterizzata dalla pre-vendita degli utility token immobiliari ad un prezzo di lancio. Il terzo passo sarà la quotazione dei token immobiliari su un exchange di criptovalute regolarmente autorizzato. L’offerta di acquisto, così come il valore di quotazione, non sono ancora stati resi noti, ma stando alle indiscrezioni dovrebbe oscillare su un incremento del 200% rispetto al prezzo di pre-vendita.

Bocche cucite sul nome dato alla cripto immobiliare, che sarà annunciato solo al momento della quotazione. “La mission di K2 Capital è quella di creare la prima moneta digitale legata al settore immobiliare, ponendo le basi di un valore condiviso per quelle stesse piattaforme competitor di Italy Crowd, che vedono nell’equity e lending immobiliare il futuro decentralizzato di questo mercato”, ha precisato Vecchi.

Chi è Italy Crowd

Italy Crowd è stata lanciata in Italia il 12 gennaio 2015, importando un modello di business autorizzato in Svizzera. Vecchi infatti, dopo un viaggio in Usa nel 2010, si è reso conto che il crowdfunding stava diventando molto rilevante per la ricerca del capitale, per cui ha iniziato a studiare un sistema per sviluppare il crowdfunding immobiliare. Nel 2014 ha lanciato Swiss Crowd, prima piattaforma crowdfunding immobiliare in Svizzera, con software italiano, che ha poi esportato nel nostro paese l’anno successivo.

All’epoca il crowdfunding non era ancora regolamentato, per cui Italy Crowd è nata con un modello di business ibrido, dove la raccolta era effettuata su un massimo di 20 investitori. Nell’agosto scorso, Italy Crowd si è allineata alla normativa vigente sul crowdfunding, diventando agente di pagamento per l’istituto di pagamento Lemonway. Sempre nel 2020, il portale ha lanciato la prima piattaforma di lending crowdfunding immobiliare nativa blockchain in Europa. I soci fondatori di Italy Crowd sono Augusto Vecchi, Luana Leonini (socia di maggioranza), Andrea Gianninoni, Simone Mannelli, Paolo Siligoni (CEO di Swiss Crowd).

Italy Crowd più in generale punta all’implementazione dell’ecosistema immobiliare, che comprenda costruttori, immobiliaristi, agenzie immobiliari, società informatiche, gruppi di finanziatori, cui il portale di lending crowdfunding offre la possibilità di costruire, ristrutturare e raccogliere capitali.  Inoltre, lo scorso giugno è entrato nel suo board tecnico Stefano Sardelli. Classe 1959, laureato in Scienze Economiche e Bancarie, Sardelli ha sempre lavorato nell’ambito dell’area finanza di diversi intermediari. Dal 2004 a marzo 2020 è stato direttore generale di Invest Banca. Nel 2016 ha ricevuto dal presidente della Repubblica il Premio Nazionale per l’Innovazione. Sempre attivo sui temi del fintech, dell’innovazione e della digital disruption, Sardelli è anche co-responsabile della commissione fintech & digitalization di AssiomForex.

Post originale

Scroll to top